Proporzioni e Ratio di un diamante

La proporzione del diamante è il rapporto tra la dimensione della profondità, della larghezza e della tavola del diamante. Le proporzioni esatte tra la tavola e la percentuale di profondità giocano un ruolo enorme nella bellezza di un diamante. La proporzione del diamante è un elemento del taglio del diamante ed è fondamentale per la brillantezza e il valore di una pietra.

proporzione-ratio-diamante

Con le perfette proporzioni, un diamante accoglie e riflette bene la luce, provocando brillantezza e fuoco.

Se un diamante viene tagliato in modo troppo piatto o troppo profondo, la luce viene persa dai lati e non si riflette altrettanto bene all’occhio. In altre parole, se le proporzioni di un diamante sono scarse, il diamante appare opaco e senza vita.Poiché un diamante con proporzioni di taglio ideali offre più brillantezza, anche il prezzo tende ad essere più alto per questi diamanti e nel corso dei nostri anni di esperienza, abbiamo riscontrato che vale la pena spendere qualcosa in più per avere la qualità del taglio poichè questa influisce sulla bellezza del diamante più di ogni altra caratteristica.

COME VIENE CALCOLATA LA PROPORZIONE DEL DIAMANTE?

La proporzione del diamante viene calcolata utilizzando le dimensioni della tavola, l’altezza della corona e la profondità del padiglione in relazione al diametro del diamante. Ogni calcolo descrive gli angoli e i rapporti del taglio preciso del diamante. Questi aspetti sono universalmente misurati in millimetri (mm) e / o percentuali.

La tavola di un Diamante

La percentuale della tavola viene calcolata dividendo la larghezza della tavola (area della superficie superiore) rispetto al diametro del diamante. Ad esempio, se la sfaccettatura della tavola è larga 3 mm e il diametro è 5 mm, la percentuale della tavola è del 60%.

Se la percentuale della tavola è troppo bassa, la luce rimane intrappolata all’interno del diamante e fuoriesce dai lati del diamante (invece di riflettersi attraverso la tavola).Se la percentuale della tavola è troppo alta, la luce non si riflette sugli angoli e sulle sfaccettature della corona lasciando così il diamante opaco.

Larghezza del diamante

La larghezza viene calcolata misurando le due estremità della cintura .

La larghezza viene utilizzata principalmente per determinare il rapporto lunghezza-larghezza che denota quanto è proporzionato il diamante per la sua forma prevista (cioè rettangolare rispetto a quadrato).Il rapporto tra lunghezza e larghezza viene calcolato dividendo la lunghezza del diamante con la sua larghezza. Ad esempio, se un diamante ha una lunghezza di 5 mm e una larghezza di 3 mm, il rapporto lunghezza / larghezza è 1,67.

Profondità del diamante

La percentuale di profondità viene calcolata dividendo la profondità del diamante (la sua altezza) con la sua larghezza. Ad esempio, se un diamante misura 3 mm di profondità e 4 mm di larghezza, la percentuale di profondità è del 75%.

Un diamante con una percentuale di profondità inferiore di solito appare più grande a causa della sua maggiore larghezza, ma spesso crea un aspetto scuro poiché il diamante non riflette la luce.Un diamante con una percentuale di profondità troppo alta perde luce sul fondo del diamante, facendolo apparire opaco.

La tavola, la profondità e la larghezza si combinano per influenzare il modo in cui un diamante rifrange e riflette la luce. Ecco perché è essenziale trovare un diamante con proporzioni di taglio ideali in ogni area.

FATTORI CHE INFLUENZANO LA PROPORZIONE DEL DIAMANTE

Ci sono diversi fattori che influenzano le proporzioni di un diamante, comprese le dimensioni della tavola e la profondità totale. Il modo in cui un diamante interagisce con la luce è influenzato dalle dimensioni, dalla forma e dall’angolo di ciascuna sfaccettatura.

Ecco i 10 componenti principali che influiscono sulla proporzione del diamante:

Dimensioni della tavola: lunghezza e larghezza della tavola di un diamante (superficie superiore)

Lunghezza della stella: lunghezza delle sfaccettature angolate adiacenti alla tavola

Spessore della cintura: Altezza cintura (la cintura divide la corona dal padiglione)

Lunghezza della cintura inferiore: la larghezza della cintura inferiore, dal culo al punto in cui la sfaccettatura si collega alla cintura

Culo: dimensione del culo del diamante (punta inferiore di un diamante)

Profondità totale: altezza di un diamante dal culo alla tavola

Profondità padiglione: altezza dal culo al fondo della cintura

Altezza della corona: altezza dalla parte superiore della cintura alla tavola

Angolo del padiglione: angolo del padiglione dalla parte inferiore della cintura al bordo del padiglione del diamante

Angolo della corona: angolo della corona dalla parte superiore della cintura al bordo della corona del diamante

PROPORZIONI DI UN DIAMANTE TAGLIATO IDEAL

Le migliori proporzioni del diamante consentono alla luce di rifrangere e riflettere sui tuoi occhi.

Le proporzioni ideali del diamante rotondo sono elencate a seguito e basate sulle raccomandazioni degli esperti.

Percentuale della Profondità: da 59% a 62.6%

Percentuale della Tavola: da 54% a 57%

Spessore della Cintura: Da sottile a leggermente spessa

Culo: niente o puntato

Rapporto lunghezza-larghezza: da 1.00 a 1.03

Ciascuno di questi fattori gioca un ruolo importante nella bellezza e brillantezza del diamante e rimanendo all’interno di queste proporzioni ideali avremo così un diamante straordinario che cattura e riflette la luce nel suo massimo splendore.

Per trovare le proporzioni migliori nei diamanti a taglio Eccellente e Ideale occorre verificare le classificazioni di GIA e AGS. Queste sono le due entità di classificazione dei diamanti più serie ed affidabili al mondo. Entrambi forniscono valutazioni oggettive e accurate della qualità di un diamante, senza esagerazioni o abbellimenti.

Di seguito una tabella esplicativa che vi aiuterà nella scelta migliore per individuare le giuste proporzioni di ogni diamante nelle suo differenti forme.

Le migliori proporzioni di diamante per ogni forma sua forma

Taglio del Diamante

Percentuale della Profondità

Percentuale della tavola

Spessore della Cintura

Culo

Rapporto lunghezza/larghezza

Round Brilliant

(59 – 62.6) %

(54 – 57) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.00 – 1.02

Princess

(71 – 75) %

(68 – 72) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.00 – 1.04

Cushion

(67 – 70) %

(59 – 63) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.00 – 1.08 (quadro)
1.15 – 1.25 (rettangolo)

Emerald

(66 – 69) %

(61 – 65) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.35 – 1.50

Asscher

(66 – 69) %

(61 – 65) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.0 – 1.04

Oval

(60 – 63) %

(56 – 60) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.37 – 1.55

Pear

(60 – 63) %

(56 – 60) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.55 – 1.70

Radiant

(67 – 70) %

(64 – 68) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.00 – 1.05(quadro)
1.25 – 1.40 (rettangolo)

Heart

(56 – 59) %

(56 – 60) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.00 – 1.20
(meglio più vicino possible ad 1.00)

Marquise

(60 – 63) %

(56 – 60) %

Da sottile a leggermente spessa

Niente o Puntato

1.90 – 2.10

I diamanti sono famosi per la loro brillantezza e ogni diamante brilla in determinate condizioni di illuminazione, alcuni tagli o forme di diamante hanno maggiori probabilità di avere uno scintillio pronunciato e molto evidente rispetto ad altri.Mentre i diamanti rotondi avranno più brillantezza, altri fattori possono far brillare un diamante producendo la scintilla, la brillantezza e il fuoco più impressionanti.

COSA RENDE UN DIAMANTE SCINTILLANTE?

Lo scintillio di un diamante dipende dalla sua capacità di assorbire la luce, quindi riflettere la luce di nuovo verso la persona che guarda il diamante. Più luce il diamante riflette dalle sue sfaccettature, più brillante apparirà in genere.

Per fare questo, i diamanti vengono tagliati in forme composte da numerose sfaccettature. Ogni sfaccettatura agisce in modo simile a uno specchio, riflettendo la luce da una parte all’altra del diamante, quindi facendola rimbalzare fuori dal diamante per creare una bellissima scintilla.

Ora, è importante capire cosa significa “scintillio” in questo senso, poiché i diamanti ben tagliati possono riflettere diversi tipi di luce. Questa capacità di riflettere la luce viene generalmente definita “brillantezza” e “fuoco”.

La brillantezza si riferisce alla capacità di un diamante di riflettere la luce bianca. Più luce bianca un diamante può riflettere dalla sua tavola ai tuoi occhi, più è brillante. Questo è il fattore che fa brillare un diamante e sembra particolarmente impressionante e bello.

Il fuoco si riferisce alla capacità di un diamante di disperdere la luce colorata. Un diamante con un grande fuoco potrebbe emettere un riflesso colorato, conferendogli un carattere e una bellezza unici. Il fuoco può assumere la forma di uno qualsiasi dei colori spettrali, dal rosso all’arancio, giallo, verde, blu e viola.

Il più delle volte, i tagli di diamanti con più sfaccettature sono più brillanti dei tagli di diamanti che hanno meno sfaccettature. Alcuni tagli di diamanti sono studiati appositamente per avere il numero ideale di sfaccettature per una riflessione e una brillantezza della luce ottimale.Un diamante rotondo squisitamente tagliato si accenderà come una luce stroboscopica, tuttavia se decidi di optare per un taglio smeraldo sarà comunque bellissimo ma non avrà la stessa brillantezza di quello rotondo.

Taglio brillante rotondo

Il diamante tagliato più brillante o più scintillante è in assoluto il taglio brillante rotondo. I diamanti tondi taglio brillante sono tagliati per avere 58 sfaccettature (compreso il culo) consentendo alla luce di entrare nel diamante e di riflettersi su ogni sfaccettatura per creare un bellissimo scintillio.

È interessante notare che il taglio diamante rotondo brillante è stato effettivamente progettato specificatamente per avere la scintilla più forte possibile.Nel 1919, Marcel Tolkowsky, ingegnere e tagliatore di diamanti, pubblicò una nuova formula matematica per ottenere una brillantezza ottimale del diamante come sua tesi di dottorato. La formula ha portato alla creazione del taglio brillante rotondo di gran lunga il diamante più popolare al mondo.

Taglio Principessa, Radiante e Cuscino

Questi tagli sono tutti famosi per la loro brillantezza. Sono ottime alternative che offrono un livello simile di brillantezza e fuoco a un costo per carato inferiore rispetto a un diamante rotondo a taglio brillante.

Taglio Principessa

Il taglio principessa ha una grande capacità di tagliare e riflettere la luce. In una qualità di taglio alta, un diamante taglio principessa può avere una brillantezza assolutamente sbalorditiva.

Taglio Radiante

Il taglio radiante è stato sviluppato appositamente per combinare i migliori aspetti del taglio brillante rotondo e del taglio smeraldo, con 70 sfaccettature che gli conferiscono una grande capacità di riflettere la luce e creare un bellissimo scintillio.

Taglio Cuscino

Il taglio a cuscino è molto bravo a riflettere la luce, dandogli un alto livello di brillantezza e fuoco. Sebbene non si abbini perfettamente al taglio brillante rotondo, offre inoltre una forte brillantezza a un prezzo per carato notevolmente inferiore.

Taglio Ovale, Pera, Cuore e Marchese

Sebbene il taglio brillante rotondo abbia la scintilla più forte, non è l’unico taglio del diamante capace di catturare e riflettere la luce. Diversi altri tagli di diamante condividono le caratteristiche del taglio brillante rotondo, incluso un motivo di sfaccettature progettato per riflettere quanta più luce possibile. Questi includono i tagli ovali, marchese e pera.

Taglio Ovale

I diamanti ovali come per il loro nome sono tagliati in una forma ovale, con un motivo sfaccettato simile al taglio brillante rotondo. Come lo è il marchese anch’esso dalla forma allungata, il taglio ovale figura tra i più grandi dei diamanti tagliati rispetto allo stesso peso in carati.Ci sono 56 sfaccettature su un diamante ovale, permettendo a questo taglio di mostrare una splendida brillantezza e fuoco quando è tagliato bene.

Taglio Pera

Come i tagli marchese e ovale, il taglio a pera (o, più comunemente detto a goccia) ha una sfaccettatura simile al taglio brillante rotondo. Infatti, proprio come il taglio brillante rotondo, un tipico diamante a forma di pera ha 58 sfaccettature, che gli consentono di assorbire e riflettere un’eccellente quantità di luce.Sfortunatamente molti diamanti a goccia vengono tagliati male, con conseguente debole scintillio. Se stai cercando un diamante a forma di pera e vuoi evitare di acquistarne uno di scarsa brillantezza, non esitare a contattarci per ricevere assistenza gratuita.

Taglio Cuore

I diamanti taglio cuore sono a forma di cuore, sono tagliati in modo simile ai diamanti taglio brillante, con 56/58 sfaccettature. Ciò significa che quando sono tagliati bene, possono avere un livello di brillantezza e fuoco davvero sbalorditivo.Come altri diamanti a forma di fantasia, trovare un diamante a forma di cuore ben tagliato può essere un processo impegnativo. Ancora una volta, se sei interessato a un diamante a forma di cuore e non sei sicuro di cosa cercare, non esitare a contattarci per un consiglio esperto.

Taglio Marchese

Il taglio marchese fu sviluppato nel XVIII secolo quando il re Luigi XV di Francia chiese un diamante tagliato a forma delle labbra della sua amante, la marchesa Madame de Pompadour, Jeanne Antoinette Poisson.

Con 56 sfaccettature, il taglio marchese ha un motivo di sfaccettatura simile al taglio brillante rotondo. Questo gli conferisce un’eccellente brillantezza, il che significa che un diamante marchese ben tagliato offrirà una grande brillantezza.Oltre alla sua brillantezza impressionante, il taglio marchese tende a sembrare leggermente più grande dei diamanti con taglio diverso dello stesso peso in carati. Questo lo rende un’opzione che vale la pena considerare se si desidera un diamante che combini una bel scintillio con una presenza impressionante.

Taglio Smeraldo e Asscher

Sebbene belli di per sé, i tagli Asscher e Smeraldo non sono ben noti per la loro brillantezza. A causa del loro design e del motivo delle sfaccettature, i diamanti in queste forme generalmente non sono così luminosi e scintillanti come quelli con una forma basata sul taglio a brillante.

Tuttavia, queste forme sono apprezzate per la loro chiarezza e lucentezza. Tagliato bene e con un grado di purezza elevato, un diamante con taglio Asscher o Smeraldo di alta qualità può avere un aspetto unico ed elegante.

In generale, i diamanti con un gran numero di sfaccettature come quelli sopra elencati brilleranno più dei diamanti con meno sfaccettature.

Tuttavia, la forma di un diamante è solo uno dei tanti fattori che possono determinare la forza con cui brilla. Altri fattori, come la qualità del taglio, il rapporto tra lunghezza e larghezza e il rapporto tra profondità e tavola, influenzano la brillantezza, il fuoco e la capacità complessiva di un diamante di brillare.

La qualità del taglio ha il maggiore impatto sulla brillantezza e sul fuoco di un diamante. In poche parole, un diamante ben tagliato rifletterà molta più luce di uno tagliato male, risultando in uno scintillio molto più forte e più visibile. Per un diamante a taglio brillante rotondo, limita la tua selezione a “Eccellente” (se il diamante è classificato da GIA) o “Ideale” (se è classificato da AGS). Questi gradi di taglio assicurano che il diamante abbia le giuste proporzioni per una brillantezza e un fuoco ottimali. Se stai prendendo in considerazione un diamante di forma fantasia, ti consigliamo di utilizzare le linee guida del rapporto lunghezza / larghezza e profondità / rapporto tavola nella nostra guida a forma di diamante per evitare di acquistare un diamante che non riflette bene la luce.

taglio-diamante

Attenersi ai diamanti con la certificazione GIA o AGS

Come accennato in precedenza, è importante attenersi a diamanti con un grado di taglio Eccellente (GIA) o Ideale (AGS), queste sono le due entità di classificazione dei diamanti più serie ed affidabili al mondo. Entrambi forniscono valutazioni oggettive e accurate della qualità di un diamante, senza esagerazioni o abbellimenti.

Altre entità di valutazione, come IGI ed EGL, non sono così affidabili e spesso forniscono valutazioni artificialmente alte che fanno sembrare un diamante migliore di quello che è in realtà.Sebbene questi in genere influenzino il colore e la chiarezza più del taglio, è comunque meglio attenersi ai diamanti che vengono forniti con un certificato del GIA o dell’AGS per assicurarsi di ottenere davvero ciò che ci si aspetta.

Se stai cercando il diamante più scintillante ti consigliamo di attenersi al taglio brillante rotondo.

Anche altre forme di diamante riflettono molta luce, come i tagli a marchese, ovale, pera, cuore e possono brillare magnificamente. Anche i tagli principessa, radiante e cuscino sono fantastici se tagliati secondo standard elevati e sono tutte ottime scelte.

Detto questo, c’è di più nello scintillio di un diamante oltre alla sua forma. Cerca un diamante che abbia un grado di taglio Ideale (GIA) o Eccellente (AGS), poiché è più probabile che rifletta la luce e produca una splendida brillantezza.